La dieta proteica mista è una tipologia di dieta che serve a sbloccare il metabolismo ed ottenere una soddisfacente perdita di peso. Essa si suddivide in due fasi: nella prima fase, descritta in un articolo precedente, sono permessi i carboidrati solamente a colazione. Nella seconda fase, della durata di 6 giorni, è prevista una reintroduzione dei carboidrati anche durante gli altri pasti, e si alternano giornate proteiche a giornate con introduzione di zuccheri.

Ecco cosa prevede una giornata proteico-glucidica tipo nell’ambito della seconda fase della dieta mista:

Colazione: 200 ml di latte scremato oppure 1 vasetto di yogurt magro oppure 200 g di frutta poco matura (mele, pere, arance, ananas, ciliegie, kiwi, fragole, cocomero, clementine, melone, prugne, pesche), il tutto accompagnato da 2 fette biscottate integrali oppure 20 g di cereali integrali e per concludere una bustina di Aminoslim;

Merenda: 150 g di frutta poco matura;

Pranzo : in questo caso è opportuno differenziare le porzioni del pasto a seconda del sesso del soggetto: DONNE: 50 g di farro con verdure oppure 50 g di riso integrale con verdure oppure 40 g se secchi, 200 g se cotti o in scatola accompagnati da una porzione di verdure/ ortaggi a volontà; UOMINI: 70 g di farro con verdure oppure 70 g di riso integrale con verdure oppure legumi all’insalata o a zuppa (fagioli o lenticchie o ceci o misto di legumi) oppure 50 g se secchi, 250 g se cotti o in scatola accompagnati da una porzione di verdure/ortaggi a volontà;

Spuntino: un vasetto di yogurt greco;

Cena: insieme ad una porzione di verdure/ortaggi è possibile abbinare una porzione di carne magra (pollo o vitello o tacchino o coniglio o bovino) oppure una porzione di pesce fresco (alici, pesce spada, calamari, polpi, seppie, orata, spigola, gamberi, cernia, merluzzo, platessa, salmone, sgombro, sarde, sogliola).